I non-luoghi come scenografia

Fotografia, paesaggio urbano e danza classica si uniscono per comunicare alle Amministrazioni e ai cittadini l’urgenza di intervento nei confronti dei luoghi in stato di abbandono e l’importanza della partecipazione attiva nei processi di riqualificazione dei “non luoghi”, al fine di riconsegnare questi spazi alla città combattendo il degrado.

Ossia l’arte come strumento di denuncia e di conoscenza, ma anche di coscienza partecipata.

Questo e altro è il progetto socio-fotografico Ballerina-Project Bari.

 

Annunci